l centro della piazza principale di Ibla, quella del Duomo, all’angolo con la via Maria Paternò Arezzo, fra i numeri 6 e 9, sorge il palazzo Arezzo di San Filippo, autentica abitazione patrizia in buono stato di conservazione.
Sembra risalire al cinquecento il nucleo principale di questa costruzione (una data 1536 sarebbe stata individuata sulle murature nel corso dei lavori che all’inizio del secolo furono eseguiti per la realizzazione della via sottostante e della galleria). Risulta oggi difficile riconoscere l’evoluzione delle parti più antiche visti i notevoli rimaneggiamenti che nell’ultimo secolo ne hanno interessato interni ed esterni.

L’edificio, a due piani, ha pianta ad U; la struttura è di tipo tradizionale in pietra squadrata e con muri intonacati. Un tempo vi si accedeva da una scalinata centrale eliminata per la realizzazione della galleria sottostante ; l’ala destra utilizza una vecchia scala di servizio, per quella sinistra è stata costruita, sul retro, un’altra scala.
Fra le decorazioni in facciata un bel timpano tondo che sormonta le tre porte-finestre di stile neoclassico ed accoglie lo stemma della famiglia, mentre l’ampio balcone è sostenuto da mensoloni a volute.
La caratteristica saliente dell’edificio è costituita dalla galleria in stile Liberty creata dall’Ing. Carlo Spada per consentire il transito ai mezzi che dalla piazza vogliono salire all’area dove sorgeva il castello.
Alla copertura originaria a falde si è aggiunto questo secolo un piccola terrazza. Il pavimento in origine era in pece, ma durante questo secolo è stato sostituito. Conserva integri i mobili settecenteschi e ottocenteschi originali. All’interno presenta una fontana in pietra con mascherone e decorazione floreale.

Categorie: Palazzi

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *