Cerca il tuo alloggio
Nome

Località

Tipologia

Santa Agnese

L'attuale chiesa di Santa Agnese è il glorioso resto della grandiosa chiesa a tre navate dedicata a San Giovanni Battista (chiesa che tante dispute innescò con la matrice San Giorgio ) e ridotta ad una sola navata non certo per il terremoto, ma sembra per un'esplosione che la fece rovinare per una vendetta dei sangiovannari contro i sangiorgiani che, rimasti senza chiesa, qui officiavano.

Sorge sullo sperone roccioso dei Penninelli su cui prima di San Giovanni sorgeva una chiesa dedicata a Sant'Andrea .

Resistette, come si è detto, al terremoto e già nel 1703 era aperta al culto. Sembra che vi si venerassero le Cinque Piaghe di Nostro Signore Gesù Cristo e così fu chiamata per un certo periodo posteriore al sisma, ma già dal 1728 Monsignor Marini la definisce con il nome della Santa. Raccolse nei vari anni anche i benefici delle distrutte chiese di San Marco "La chiesa di San Marco è di costruzione precedente al 1654, ma |certamente posteriore alla visita vescovile del 1621 nella cui relazione |non ve n' è cenno. Non se ne conosce l'ubicazione." "0"^l, San Leonardo , del vecchio Sant'Andrea , dello Spirito Santo e di Santa Maria del Canale .

Lineare la facciata. Sui muri laterali sono ancora visibili i resti del precedente tempio. Nel minuscolo campanile una sola campana.

Gli interni furono rifatti nel 1908 e recentemente sono stati ulteriormente restaurati. Gli altari sono cinque, in pietra calcarea colorata. Quattro altari su cinque sono adorni delle statue e dei quadri provenienti dalle altre chiese. Tralasciando il primo che è vuoto, nel secondo altare di sinistra c'è la statua della Santa con un agnellino ed una croce in mano, nel primo altare a destra un Santo anonimo e nel secondo un quadro con Maria Ausiliatrice.

L'altare maggiore è stato sostituito con uno più recente in marmo con al centro un aquila forse proveniente dalla primigenia chiesa.
La Vallata di Santa Domenica

La vallata di santa domenica ripresa dall'alto in una soleggiata domenica di ottobre! un tempo gli abitanti della Ibla fortificata, uscendo da porta valter, andavano proprio lì a prendere l'acqua!

Ragusa con Montalbano

Giorno 22 e 29 Febbraio due nuovi episodi del Commissario Montalbano, la cui produzione è terminata in agosto 2015, saranno trasmessi in TV.

Ragusa. Ibla, Scicli e tutto il territorio Ragusano di nuovo in scena!

 

 

No_page Pagina 1/23 Next